Chissà chi lo sa?

Prendiamo in prestito la sigla di una famosa trasmissione per ragazzi, in onda tra gli anni ’60/70, nel tentativo di capire meglio cosa accade in relazione al tema raccolta dei rifiuti, già trattato nei giorni scorsi. Infatti, non bastassero le problematiche già evidenziate, pare…. si mormora, che le modalità e i giorni del ritiro dei contenitori per la raccolta porta a porta siano cambiate.

 

Non è più a partire dal 24 gennaio ma in altri giorni (che stiamo cercando di appurare) in cui, a orari stabiliti, il cittadino dovrà recarsi per ritirare il tutto. Cerchiamo di immaginarci come andrà e di analizzare i relativi disagi per coloro che dovranno affrontare questa ennesima “invenzione”, pensando al fatto che, forse, alla fine tutto si risolverà solo grazie al buon senso dei cittadini, mentre dall’altra parte, chi ne avrebbe il dovere, anziché semplificare, continua a complicare tutto, senza nessuna ragione che giustifichi scelte e atteggiamenti distaccati, lontani dalle reali esigenze, dai bisogni anche piccoli delle persone. Altro che quanto hanno scritto su un recente manifesto dove affermano di aver ascoltato i bisogni dei cittadini… viene da chiedersi chi hanno ascoltato, cosa, e, soprattutto, quando?

 

Costoro non accettano mai il confronto, preferiscono tacere sempre su tutto, soprattutto quando vi sono polemiche sul loro operato, concedendosi solo al “proprio pubblico”, a coloro che dicono sempre “bravi”, in manifestazioni appositamente organizzate, bel modo di mettere al centro dell’azione amministrativa il cittadino!

 

Ormai si comincia a capire anche che i famosi super cartelloni, esposti alla vigilia della stagione estiva e delle feste natalizie, condite dalle azioni dei “fiancheggiatori-sparvieri” che in realtà sono lì ad aspettare la deriva solo per tuffarsi sulla poltrona, sono iniziative per lo più vuote, prive di valore aggiunto per il paese, piuttosto, servono a creare le condizioni per sancire che solo “certi” risultano i detentori dei veri valori paesani. Ma è mai possibile che un paese intero debba soggiacere a queste mediocrità?

 

Siamo certi che ciò che andiamo affermando a taluni non piacerà, mentre ad altri potrà sembrare il frutto di posizioni eccessive, tuttavia, sappiamo che tanti hanno ben compreso con chi hanno a che fare e, soprattutto, con chi avranno a che fare se questa deriva “programmata” ad arte, non verrà ostacolata o messa in discussione. Noi cercheremo di essere attenti e non abbasseremo la guardia, con la speranza che anche altri (noi siamo disponibili a fare quanto possibile) si rendano conto della necessità di mettersi in gioco, perché ciò riguarda il futuro del nostro paese: Filetto.

 

ecco il link per saperne di più sulla trasmissione “chissà chi lo sa?”: http://www.pagine70.com/vmnews/wmview.php?ArtID=147


Questa invece è la sigla che abbiamo reperito su You Tube

 

Buon divertimento…

______________________________________________________________

P.S.

PER COMUNICARE CON I CITTADINI LA MINORANZA UTILIZZA I MANIFESTI, GLI INTERVENTI E LE INIZIATIVE NEI CONSIGLI COMUNALI, I VOLANTINI A DOMICILIO E QUANTO NECESSARIO PER TENERE INFORMATI IL PIU’ POSSIBILE I CITTADINI.

UNO DEGLI STRUMENTI E’ RAPPRESENTATO DA QUESTO SITO, SEMPRE APERTO A DIALOGO E AL CONFRONTO DEI LETTORI, TUTTAVIA, ANCHE PER QUANTO RIGUARDA LE QUESTIONI PIU’ RILEVANTI E I TEMI CHE PIU’ INTERESSANO LA PUBBLICA OPINIONE, NON SEMPRE SI RIESCE A RAGGIUNGERE TUTTI, PER OFFRIRE IL NOSTRO PUNTO DI VISTA ALTERNATIVO.

PER QUESTO, RIVOLGIAMO UN APPELLO A TUTTI INVITANDO A FARE IL PIU’ POSSIBILE IL PASSAPAROLA SUI TEMI CHE AFFRONTIAMO, PER FARE ARRIVARE LE INFORMAZIONI AL MAGGIOR NUMERO DI PERSONE. NOI SIAMO DISPONIBILI A RECEPIRE OGNI SUGGERIMENTO CHE POSSA AIUTARCI IN TAL SENSO.

GRAZIE

______________________________________________________________

Chissà chi lo sa?ultima modifica: 2011-01-24T23:55:12+00:00da ixf
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento