Siamo attenti!

Cari lettori,

abbiamo appena provveduto a cancellare un commento inviatoci da un lettore del nostro blog e vogliamo spiegarne il motivo, infatti, nell’intervento in questione erano contenuti, sia pure in forma anonima e generica, dei riferimenti a persone e fatti ad essi indirettamente connessi, facilmente identificabili.attenzione.jpg

Tanto per rinfrescare la memoria, vi ricordiamo che nel seguente link potrete trovare le regole che vanno rispettate per partecipare a questa nostra iniziativa:

http://lospillo.myblog.it/condizioni-di-utilizzo-del-sito.

Quindi, approfittiamo per specificare che quel commento è stato eliminato perché conteneva un riferimento a fatti che coinvolgono la vita famigliare e, in particolare, un evento doloroso che nulla ha a che fare con lo spirito e con lo scopo del blog “Lo spillo”.

Anzi, vogliamo cogliere l’occasione per manifestare il nostro cordoglio e la nostra vicinanza con le persone, nel massimo rispetto di esse e di tutti i famigliari. Non permetteremo, infatti, che si coinvolgano persone e fatti che non riguardano  la legittima critica politica e il diritto di non essere d’accordo con chi gestisce il “potere” a Filetto.

Quindi, vogliamo dire con forza che continueremo a svolgere il nostro ruolo, libero, indipendente, legittimo, di criticare, segnalare, mettere in luce ciò che altrimenti passerebbe in silenzio. Lo faremo con fermezza rivolgendoci direttamente, come sempre abbiamo fatto, agli interessati e alle loro azioni, senza coinvolgere niente e nessuno al di la di ciò che riguarda strettamente la vita politica paesana e le loro azioni, quindi, prendiamo distanza assoluta da ciò che riteniamo un difetto di tanti e a cui noi ci vogliamo unire assolutamente, il pettegolezzo, il dileggio, le menzogne che colpiscono senza distinzioni. Non ci faremo travolgere da questi vizi né dalle provocazioni di qualche furbastro che non aspetta altro che colpirci e metterci in cattiva luce, anche attraverso l’invio di commenti a “doppio senso”.

Non ci siamo fatti travolgere né spaventare nemmeno quando questi tentativi sono stati fatti violando la vita di qualcuno di noi, sia attraverso le offese e le ingiurie da “piazza”, costanti e ripetute, sia attraverso dei veri e propri “blitz” notturni con annessa violazione di abitazioni (fenomeni purtroppo nuovi per il nostro paese, doverosamente segnalati alle autorità e puntualmente ignorati – non cè problema – nell’ambito delle istituzioni strettamente paesane).

Non siamo responsabili dei commenti che i lettori ci inviano in forma anonima, ma quando saranno “violenti” come violento può essere il fatto di coinvolgere persone estranee faremo di tutto per tutelare chi è indifeso in tal senso.

Lo sapete bene che questo sito è nato nel 2009 dopo il mutamento della politica filettese seguito alle elezioni del 2009 e che, lo stesso, viene gestito da quanti, durante la precedente amministrazione, hanno avuto dei ruoli di primo piano. Non tutti per la verità, solo da coloro (e non sono pochi) che non hanno approfittato del cambio dell’amministrazione per salire sul famoso “carro dei vincitori”, o che non si sottopongono al ripudio del loro passato per conquistare la benevolenza dei nuovi “comandanti”, magari alla ricerca di attuare i loro futuristici propositi.

Cogliamo l’occasione, in tal senso, per invitare chiunque voglia a produrre su questo spazio, o in qualunque altra forma, un solo atto formalmente assunto, che possa dimostrare che ogni singolo provvedimento assunto dalla amministrazione dal 2004 al 2009 non sia passato con il consenso unanime di tutti (nessuno escluso) i membri della passata maggioranza, addirittura la rinuncia ai gettoni di presenza venne approvata anche con il voto della minoranza. Staremo a vedere se c’è qualcuno che potrà farlo!

Con il “senno di poi” che ogni tanto deve essere messo in gioco, per rivedere ciò che si è compiuto, che sta alle spalle, possiamo dire che avevamo visto giusto a mettere in gioco questo tipo di strumento informativo, sia pure con i limiti e con gli errori che sicuramente avremo commesso e di cui vorremmo evitare il ripetersi. Infatti, immaginatevi cosa sarebbe il nostro paese oggi, senza una voce “contraria”, “alternativa”, “diversa”. Un paese totalmente omologato e distante dai propri cittadini al tempo stesso, in cui chi amministra si ritiene “infallibile” non sentendo nemmeno la necessità di comunicare ciò che fa, i motivi per cui lo fa e le implicazioni che le scelte amministrative hanno.

Un paese in cui, se non ci fosse questo sito a raccogliere le lamentele di coloro che non sono d’accordo con l’installazione di vere e proprie “gabbie da conigli” su un bene architettonico e un simbolo di pregio artistico e religioso unico per Filetto, nessun altro avrebbe il coraggio e sentirebbe il dovere di dire ciò che non va, quando proprio non va come nel caso in questione!

Proprio in queste ore è apparso un bel cartellone di manifestazioni estive in piazza, non sappiamo chi ne è l’ideatore e non ne contestiamo la scelta, anzi riteniamo che si possa/debba fare molto di più e con molta più efficacia per promuovere un luogo e un territorio che merita e che tanto può dare. Ma non sta a noi dire cosa e come visto che gli elettori hanno chiamato altri a svolgere questo ruolo, quindi, è a costoro che ci rivolgiamo chiamandoli alle loro responsabilità fino in fondo.

Non useremo nemmeno le armi che, all’epoca, hanno usato contro la precedente amministrazione, quando all’inizio del percorso in cui si svilupparono eventi storici, come il festival piccante, le accuse che giravano per il paese erano di questo tono: “quisse, pense sole a ‘ffà le feste“. Molti di coloro che diffondevano questo “retropensiero” li abbiamo rivisti all’opera per “conquistare” letteralmente dei posti all’interno di associazioni e accolite per esercitare ciò che prima criticavano, una roba nauseante.

Non vogliamo nemmeno rivangare le affermazioni di qualche rappresentante associativo che prima predicava “distanza” dalla “politica” e dopo invece, appena cadute le “quinte” sta usando la colla per attaccarsi al carro, infatti, non ha senso dar loro troppa importanza ma da costoro non accettiamo lezioni di alcun genere, anzi, visto i silenzi sugli scempi ultimi, rivolgiamo un cortese invito a vergognarsi, chiudendo qui e ora la faccenda!

Per tornare al nocciolo della questione, secondo noi, oggi, Filetto è un paese alle prese con una gestione leggera e inadeguata per quanto riguarda il progetto del proprio futuro  e a ben poco, purtroppo, serve il “proliferare associativo” che si registra negli ultimi tempi anche se qualcuno potrà animato dalle migliori intenzioni e a cui facciamo gli auguri di buon lavoro. Purtroppo, infatti, continua a proliferare anche il difetto che ciò che riguarda i cittadini venga stabilito dietro le quinte, magari con il contributo di qualche “scamiciato” a cui storicamente non è mai andato bene nulla (e che nulla ha mai dato al paese).

Continueremo ad esercitare il nostro diritto di critica, per questo, cari lettori e care lettrici vi chiediamo di aiutarci, inviando suggerimenti e proposte, continuando a segnalare i temi che vi sono cari e che sono di interesse generale, per questo però vi chiediamo di aiutarci a non dare adito a coloro che non ci possono “soffrire” di potersi esercitare nel diffondere un’immagine di questo blog che non corrisponde alla realtà.

Torneremo presto a discutere, nel frattempo approfittiamo per salutarvi tutti, compreso gli accaniti lettori nostri avversari a cui, per l’ennesima volta, rivolgiamo l’invito ad intervenire, anzi lanciamo una vera e propria sfida, a dire qualcosa, qualsiasi cosa che noi provvederemo a pubblicare senza filtri né censure. Del resto, avrete qualcosa dire anche voi, oppure la consegna del silenzio supera addirittura la vostra capacità di essere liberi?

Non vi sembra che dopo più di un anno di amministrazione ci sia qualcosa da dire, non a noi ma ai cittadini?

Buona estate a tutti

 

 

Siamo attenti!ultima modifica: 2010-07-03T16:04:58+00:00da ixf
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “Siamo attenti!

  1. OTTIMA RIFLESSIONE… MA FIGURIAMOCI SE HANNO QUALCOSA DA DIRE!!!
    A LIMITE CI POSSONO INSEGNARE COME ALLEVARE CONIGLI (VISTE LE GABBIE)!!!
    Un suggerimento per la minoranza…
    Ma perchè non organizzare una raccolta di firme per eliminare quello scempio???
    Credo che i firmatari sarebbero in tanti…
    Addirittura da quanto si sente potrebbero arrivare anche dai paesi vicini.

Lascia un commento