A FILETTO IN ANTEPRIMA ASSOLUTA VA IN SCENA ……IL BALLO DELLA DELEGA

valzer di assessori.jpg…..IL BALLO DELLA DELEGA

Pubblichiamo la dichiarazione resa al consiglio comunale del 28.04.2010 dal capogruppo di minoranza sul seguente punto all’ordine del giorno: “comunicazione deleghe assessori e consiglieri comunali”.

Tutti in paese hanno saputo che l’assessore all’urbanistica e lavori pubblici ha “restituito” al Sindaco le due importanti deleghe a suo tempo ricevute, trattenendo solo quella all’informatizzazione.

Dopo molte settimane dalle tante “voci” che riportavano questa vicenda, si è giunti al consiglio comunale del 28 aprile in cui si è portata a conoscenza del consiglio in via ufficiale la questione. Evidentemente queste settimane sono servite solo a trovare la soluzione giusta, che fosse rispondente alla linea che la maggioranza ha adottato nel suo rapporto con i cittadini: far sapere il meno possibile relativamente a ciò che accade per quanto riguarda i rapporti interni e gli accordi pre e post elettorali e, nella peggiore delle ipotesi quando proprio non è possibile, mescolare le questioni, diluirle, quindi, in definitiva si coglie l’occasione per “delegare” tutti.

Un’operazione che, seppure possibile per Legge, è al limite della legittimità e della decenza politica. Infatti la Giunta comunale, da oggi in poi potrebbe trovarsi nella condizione di accogliere durante le sue sedute, per le varie questioni riguardanti le deleghe assegnate,  il Sindaco, 4 assessori e 4 consiglieri delegati senza diritto di voto: insomma una vera e propria assemblea allargata e “presidiata” dai vari “delegati”. A chi giova tutto questo, ai cittadini, forse?

Dare queste deleghe ai consiglieri, in fondo è stato come dare agli stessi un anestetico, come dire: vi rendo partecipi così non criticate, e in effetti in consiglio la “consegna del silenzio” è una pratica a cui tutti si adeguano.cuoco.gif

Nei prossimi mesi cominceremo a constatare con concretezza, i cittadini se ne renderanno presto conto di persona, le conseguenze di questo “nuovo” modello di amministrazione, soprattutto dopo l’approvazione del Bilancio di previsione 2010,  completamente frutto di questa maggioranza e delle logiche che la conducono.

Ovviamente, grazie anche alle recenti  “piccanti” vicende paesane a “lor signori” favorevoli, i sorrisetti ironici e le “grandi” soddisfazioni che accompagnano certi sostenitori “piazzaroli”, rendono costoro ancor più inebriati e fa crescere il senso di irresponsabilità che li unisce a doppio filo a coloro che hanno generato e sostengono questa stagione politica. Il tutto rende ancor più preoccupante le prospettive future del nostro piccolo amato comune.

Anche per questo è necessario che, quando la voce di “Insieme per Filetto” si leva per portare alla luce le “vicende comunali”, essa venga sostenuta e accompagnata con un efficace passaparola tra i cittadini, affinché possano conoscere l’altra faccia di una medaglia che fino ad ora ha mostrato solo gli aspetti più superficiali e “accattivanti”, sicuramente le meno utili per il futuro di Filetto.

Per leggere la dichiarazione integrale clicca su continua. Se vuoi leggere il provvedimento del Sindaco che assegna le deleghe puoi andare su: www.insiemeperfiletto.it

Ecco la dichiarazione integrale del gruppo Insieme per Filetto resa al Consiglio comunale del 28.04.2010:

Signor Sindaco, consiglieri comunali, questa cospicua e ingiustificata sventagliata di deleghe assegnate a quattro consiglieri comunali, è un’operazione che tende a mascherare la vera questione di fondo: l’assessore delegato ad una delle materie più importanti del Comune, Urbanistica e Lavori Pubblici, ha rimesso le stesse nelle mani del Sindaco. Il motivo? Ne abbiamo sentite di tutti i colori e, sinceramente non ci interessa più di tanto il dissidio di fondo.

Piuttosto, ci discpiace che venga assolutamente negata ogni spiegazione plausibile verso i cittadini che, invece, avrebbero diritto a sapere il perché di questa scelta, mentre oggi assistono a questo balletto di deleghe date o redistribuite, senza una benché minima spiegazione.

Come fare per far passare sotto silenzio la restituzione di deleghe dell’Assessore? Risolto: si assegnano una serie di deleghe, in base all’art. 11 dello Statuto a persone che dovrebbero occuparsi delle più svariate materie, prevedendo che possano partecipare alle sedute di Giunta “senza diritto di voto”. Ciò che non ci convince è il numero eccessivo dei consiglieri, quattro.

Visto che in realtà c’è la possibilità che i quattro i consiglieri delegati potrebbero avere tutti e in maniera costante la necessità di sentirsi ascoltati sulle materie di loro competenza, non vi sembra che questo provvedimento sia al limite della legittimità e che, così facendo, la natura stessa della Giunta nei suoi principi di fondo ne sarebbe stravolta? Dalla lettura dello Statuto comunale non ci risulta che vi sia una previsione del fatto che il Consigliere possa partecipare alle sedute di Giunta, (vedasi art. 17 Nomina della Giunta, c.1,  “La Giunta comunale è composta dal Sindaco che la presiede e da un numero di assessori fino a quattro, compreso il vice sindaco”; art. 19 Funzionamento della Giunta, c.5, “alle sedute della Giunta comunale possono partecipare se richiesti, senza diritto di voto, dipendenti comunali, esperti, consulenti esterni, professionisti incaricati e cittadini”.

Secondo il nostro parere questo provvedimento, di dubbia legittimità, è solo uno strumento per dare il contentino a qualcuno e, in realtà, la vera motivazione riguarda la necessità di mascherare il dissidio, vostro, interno (a pochi mesi dall’insediamento) che ha portato l’assessore a restituire le sue deleghe, con la consenza di aver generato questa soluzione al limite della decenza politica, assolutamente inutile per i nostri concittadini i quali ne verranno a conoscenza solo per il fatto che noi non staremo in silenzio!

 

A FILETTO IN ANTEPRIMA ASSOLUTA VA IN SCENA ……IL BALLO DELLA DELEGAultima modifica: 2010-05-01T15:05:33+00:00da ixf
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “A FILETTO IN ANTEPRIMA ASSOLUTA VA IN SCENA ……IL BALLO DELLA DELEGA

Lascia un commento