AUTO-PUNTURA DI SPILLO

thumbnail.aspx.jpg

Questa volta il compito de “Lo Spillo” è facilitato visto che i “nostri” si pungono da soli. Infatti, riportiamo sotto il comunicato stampa diramato dalla neo-amministrazione (pubblicato anche su www.marrucina.it) da cui si rileva quanto segue (riportiamo testualmente): “…. così Filetto (Chieti) ha ravvivato la tradizione della Festa in onore di San Rocco, su iniziativa dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco S.D.T…..”.

Potete leggere sotto il testo integrale del comunicato da cui si evince chiaramente che la festa di San Rocco è organizzata dall’amministrazione comunale, quindi, la Parrocchia è ormai solo un accessorio di ben poco conto e scompare dalle notizie ufficiali (strano che qualcuno abbia dimenticato le gite varie con candidato ufficiale oppositore – caso unico nel circondario e oltre – e altre mascherate da iniziative con annessa associazione pseudo-culturale organizzate pre e post elezioni). Parroco, se ci sei batti un colpo, per favore!

Per molto, molto meno in passato i precendenti (miscredenti?) amministratori venivano messi alla gogna. Inaudito, si gridava. Ora, invece tutto va bene?

Coloro che ancora si interrogano sulle cause dei risultati elettorali hanno, da oggi, ulteriori argomenti di riflessione.

Agli estensori del comunicato un sentito ringraziamento per averci facilitato il compito con una bella “auto-puntura”. Continuate così.

Saluti


Unione dei Comuni della Marrucina
Comune di Filetto
provincia di Chieti

comunicato stampa

FILETTO RISCOPRE LA FESTA DI SAN ROCCO:
PROCESSIONE CON LE CONCHE,
SANTA MESSA ALL’APERTO,
BALLI E CARRO DEI PRODOTTI TIPICI

 

Una bellissima processione con le conche, la riffa con i prodotti del carro tipico, la Santa Messa all’aperto, balli e degustazioni di pietanze locali: così Filetto (Chieti) ha ravvivato la tradizione della Festa in onore di San Rocco, su iniziativa dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Sandro Di Tullio.

Le manifestazioni e la processione sono state organizzate da un comitato composto da tanti giovani. Grande la partecipazione. Nei giorni precedenti, la Festa del peperoncino piccante – organizzata dall’Accademia abruzzese del peperoncino piccante di Filetto con il patrocinio del Comune – aveva portato in paese migliaia di persone per la degustazione di tantissime pietanze piccanti e intriganti.

Durante la festa in onore di San Rocco si è esibito anche il coro «Gli amici del canto» di Filetto, con i cantori in costume tradizionale; le donne hanno portato sul capo le conche con i fiori.

Filetto, 29 agosto 2009

Ufficio stampa Unione dei Comuni della Marrucina

 

 

P.S. (dell’ultim’ora)
mitica frase pronunciata durante il recente e ben riuscito festival del peperoncino piccante: “peccato, il paese è spaccato, ci vorrebbe un collante per riunirlo“. Sapete chi ha pronunciato questa frase? Non ve lo diciamo perché vorremmo ci diceste chi secondo voi, cari lettori pungenti, ha proncunciato questa profondissima e ispirata considerazione. Ma roba da matti, è già cominciata la prossima campagna elettorale?

 

AUTO-PUNTURA DI SPILLOultima modifica: 2009-08-31T14:17:21+00:00da ixf
Reposta per primo quest’articolo

5 pensieri su “AUTO-PUNTURA DI SPILLO

  1. Un dubbio ……………(eh, eh, eh!) quando si parla di collante a cosa ci si riferisce? Mica alla condizione successiva ad una forte aspirata, forse da parte di chi ha pronunciato la suddetta frase? Ridiamoci su……….. una bella risata “li seppellirà” come ci racconta un famoso episodio della storia.

  2. Secondo la mia logica di pensiero la suddetta frase è potuta uscire solo dalle labbra dell’exV.S…..forse bisognerebbe chiedersi come mai prima si fa di tutto per spaccare il paese e le persone…e poi con tanta nonchalance si va alla ricerca di un collante per “RI-UNIRLO”…..Troppo tardi, che dite???

  3. Era ora che la minoranza cominciasse a muoversi con
    l’ interpellanza sulla scuola presentata il 28/08, si aprirà non si aprirà e chi lo sa ahahah…, spero che sia stata fatta anche l’interpellanza sullo “sfaciatore di fontane”, e non ultimo sulla questione relativa ai manifesti di ringraziamento della lista Insiemexfiletto che erano stati coperti dall’ operaio comunale non si è saputo ancora il perchè, era stata una sua iniziativa o era stato commissionato da qualcuno dell’ ammistrazione per chiudere la bocca alla minoranza?

  4. Dopo le critiche per non aver combinato niente in questa estate i nostri amministratori dovevano pur prendersi qualche merito.
    Certo dire che Filetto ha riscoperto la festa di San Rocco è una emerita stupidata, mi pare che sono anni che questa festa si fà e la processione con le conche non è il primo anno che si realizza. Poi si parla della messa all’aperto e della riffa ma se in un’altra festa paesana sono anni che si fanno queste cose. Certo i nostri amministratori, che non conoscono il paese in cui vivono, non sono certamente a conoscenza di tali cose e quindi pensano di essere all’anno zero e tutto quello che viene fatto è per loro una novità. Sarebbe bello che l’articolo apparso sul blog della Marrucina venisse corretto se non altro per il rispetto dovuto a chi con enormi sacrifici ha organizzato quest’anno e negli anni scorsi tale festa. Ma questo credo che i nostri “umili” amminstratori non lo faranno.

  5. Caro Kurtz…..
    Stai a vedere che chi ha pronunciato la fatidica frase viene, e vuole far tornare il nostro paese allo “status quo ante”, dove per la gente c’era molto fumo e per i pochissimi “amici degli amici” molto arrosto……..!!!!!!

    Questa e’ solo un’Amministrazione di passaggio per rendere le redini alla GRANDE FAMIGLIA di Cosa Nostra….

Lascia un commento